ITA
ENG
un sedicesimo34 Paolo Ventura
febbraio-marzo 2014

Paolo Ventura è nato a Milano nel 1968. I suoi lavori sono stati esposti in musei e gallerie di tutto il mondo, incluso il Padiglione italiano della Biennale di Venezia del 2011 e sono parte di numerose collezioni fra cui quelle del Boston Museum of Fine Arts, della Library of Congress di Washington, del MACRO – Museo d’arte contemporanea Roma e la Maison Européenne de la Photographie di Parigi.

Un soldato napoleonico incontra la morte nell’inverno russo, un piccolo birdwatcher spicca il volo e un uomo svanisce in una città vagamente spettrale. Nei tre microracconti fotografici che compongono Un Sedicesimo 34, The Napoleonic soldier and other stories, Paolo Ventura esprime la sua poetica spiazzante, melanconica e metafisica. Le sue fotografie, in bilico tra sogno e realtà, sono frutto di meticolose messe in scena costruite all’interno del suo studio, piccoli set in cui l’artista diventa scenografo (i fondali sono dipinti a mano da lui stesso), costumista, regista e attore protagonista.